Sistema immunitario

29 Nov

Con l’olivo riduci i giorni di malattia

Il periodo che segue un allenamento, in cui l’individuo è più esposto alla malattia, viene definito “finestra aperta”. Negli atleti le vie respiratorie sono le più colpite e uno studio valuta l’olio d’oliva come agente preventivo.

08 Ott

Ginseng a supporto del sistema immunitario

Il ginseng è noto per il suo potenziale tonico-adattogeno e antiossidante e il controllo della stanchezza fisica e mentale. Numerosi studi hanno mostrato il suo supporto alle difese immunitarie: ecco cosa è emerso in questa review.

13 Ago

Con il selenio migliori l’immunità

Il sistema immunitario viene influenzato dai livelli di selenio nella dieta e dall'espressione di selenoproteine. È quanto emerge da una review che dettaglia il ruolo di questo micronutriente e i benefici della sua integrazione.

05 Lug

Resveratrolo e risposta immunitaria

Un recente studio italiano ha voluto individuare i meccanismi molecolari che regolano la funzione immunitaria, e l’eventuale utilizzo terapeutico in malattie a carattere infiammatorio, del resveratrolo. Qui di seguito i dettagli.

05 Giu

Effetti del glutatione sull’immunità

Una rassegna statunitense riporta che i composti contenenti zolfo, tra cui aglio, MSM e acido solfidrico, svolgono un ruolo cruciale nell’immunomodulazione, prestando particolare attenzione agli effetti del glutatione (GSH).

29 Apr

Psoriasi: nuove strategie?

La psoriasi è una patologia cronica che colpisce il 2-4% della popolazione globale. Diversi studi considerano le proantocianidine una strategia promettente per il trattamento della psoriasi: ecco alcune considerazioni significative.

22 Mar

B12, intestino e sistema immunitario

La vitamina B12, conosciuta prevalentemente per il suo ruolo a favore del benessere cardiovascolare e come coadiuvante dietetico per vegani e vegetariani, ha una funzione da non sottovalutare per la salute del sistema immunitario.

18 Feb

Aggiornamenti su grifola e ganoderma

I funghi sono largamente utilizzati nei Paesi asiatici, mentre solo recentemente in Europa è emersa la consapevolezza che possano costituire un’importante fonte di sostanze biologicamente attive con potenziale salutistico.