5 Dicembre 2018

Centella migliora il problem solving

La centella è un rampicante perenne apprezzato per le sue capacità cicatrizzanti, oltre che per l’azione stimolante sul microcircolo. Questa review riporta gli effetti su memoria, umore e funzione cognitiva.

Stampa

L’équipe ha selezionato gli studi clinici in cui si poteva valutare una differenza di efficacia tra la somministrazione di centella e un placebo.

I partecipanti di uno studio hanno ottenuto punteggi più alti in test legati alla memoria numerica, che corrisponde ad una diminuzione del tempo impiegato per lavorare, dopo la somministrazione di 750 mg di centella.

In un altro studio durato due mesi, l’assunzione di 750 mg di C. asiatica in volontari è stata associata alla diminuzione del senso di agitazione e all’aumento di momenti di calma; in un altro studio ancora, l’effetto è stato la diminuzione dei punteggi legati agli accessi d’ira entro un’ora dall’assunzione.

Come sottolineano gli Autori, migliorare i parametri di calma e di rabbia può facilitare la funzione cognitiva migliorando attenzione e concentrazione, funzione esecutiva e velocità dell’elaborazione di informazioni, capacità di memorizzare e riduzione del tempo di problem solving.

I dati raccolti supportano l’uso della centella per migliorare la funzione mnemonica e cognitiva, anche se sono necessari ulteriori studi clinici che dettaglino meglio dosaggio e standardizzazione dei preparati proposti.

 

Bibliografia
Puttarak P et al. Effects of Centella asiatica (L.) Urb. on cognitive function and mood related outcomes: A Systematic Review and Meta-analysis. Sci Rep. 2017 Sep. 

Scopri Centella LongLife, integratore di Centella asiatica con estratto titolato al 20% saponine triterpeniche totali.