9 Agosto 2019

Rodiola: addio stress!

Controllare lo stress è possibile e, secondo alcuni scienziati austriaci, a riuscirvi è una pianta che cresce miracolosamente in alcune zone temperate, dove il clima in inverno può arrivare fino a -30°C. Si tratta della rodiola.

Stampa

Gli Autori della review austriaca hanno studiato la validità della rodiola (Rhodiola rosea), una pianta che cresce nelle zone temperate di Europa, Asia e Alaska, che presenta importanti requisiti nella gestione dello stress. È infatti un ottimo adattogeno che rinforza il metabolismo energetico e offre un’efficace protezione contro lo stress cronico e le relative complicanze.

Lo stress prolungato non trattato, infatti, può essere un fattore causale di seri problemi della salute come depressione, ansia, diabete e disturbi cardiovascolari, gastrointestinali, neurologici e muscoloscheletrici. Pertanto, sono necessari approcci sicuri e misure di prevenzione tempestive.

Tra gli studi clinici selezionati, gli Autori ne segnalano alcuni in particolare.

In uno studio 101 soggetti con sintomi da stress hanno ricevuto 200 mg di estratto di rodiola, 2 volte al giorno per 28 giorni, con miglioramenti che hanno riguardato stress, affaticamento, qualità della vita, umore, concentrazione e disabilità.

L’assunzione di rodiola, inoltre, ha dimostrato effetti positivi nel trattamento di ansia lieve associata a stress in 81 studenti che hanno ricevuto estratto di rodiola (200 mg 2 volte/die) o un placebo per 14 giorni, con il miglioramento dell’energia e di sintomi quali collera, confusione, stress.

Sono disponibili anche risultati riguardanti i sintomi di affaticamento cronico e esaurimento. In uno studio in doppio cieco, 60 partecipanti con la sindrome di affaticamento cronicohanno ricevuto rodiola (576 mg/die di estratto), o un placebo per 4 settimane. Significativi effetti migliorativi sono stati osservati nei confronti di affaticamento, problemi di attenzione, con un aumento della performance mentale, soprattutto nella capacità di concentrarsi.

In 101 pazienti con affaticamento cronico l’assunzione di 200 mg di estratto di rodiola, 2 volte al giorno, ha ottenuto il miglioramento di umore, concentrazione, qualità della vita e benessere generale.

In un altro studio, 118 pazienti con esaurimento sono stati trattati con 400 mg di estratto di rodiola al giorno per 12 settimane, raggiungendo quasi tutti gli obiettivi: riduzione di affaticamento, indifferenza, difficoltà di concentrazione e disturbi della vita sessuale.

Bibliografia
Anghelescu IG, Edwards D, Seifritz E, Kasper S. Stress management and the role of Rhodiola rosea: a review. Int J Psychiatry Clin Pract. 2018 Nov.

Scopri Rodiola LongLife, integratore di rodiola titolato al 3% in rosavina. È kosher, senza glutine e vegan.