12 Luglio 2019

Glucosamina e OA: maggiori dettagli

Molti sono gli studi sul ruolo della glucosamina nel trattamento dell’osteoartrite (OA), ma i risultati mancano di alcuni dettagli terapeutici, con conclusioni non sempre complete. Una recente review fornisce ulteriori informazioni.

Stampa

L'osteoartrite (OA) del ginocchio è una delle principali cause di riduzione della mobilità tra i soggetti più anziani. Trattamenti non chirurgici, come la somministrazione di integratori, sono finalizzati a rafforzare la matrice cartilaginea articolare e sono diventati di uso comune non solo per alleviare il dolore, ma anche per preservare le articolazioni. La glucosamina è una componente biologica della cartilagine articolare e negli Stati Uniti, Europa e paesi asiatici è stata riconosciuta come supplemento per l’OA del ginocchio, insieme alla condroitina solfato, anche se gli studi condotti non sempre hanno riportato risultati conclusivi e uniformi.

Una recente review si è proposta proprio di colmare le lacune, analizzando una raccolta di 18 studi, condotti tra il 2003 e il 2016 e una dimensione dello studio che variava tra i 18 e i 630 soggetti.

Per quanto riguarda il dosaggio, la maggior parte degli studi ha utilizzato 1500 mg/die, con effetti positivi sul dolore.

Inoltre, essendo l’OA del ginocchio una patologia lentamente progressiva, la durata di intervento è fondamentale nella valutazione dell'efficacia. Tra gli articoli recensiti, la maggior parte degli studi ha esteso il monitoraggio per più di 12 settimane. Questa sembra essere una durata appropriata per valutare gli effetti dell’integrazione sui sintomi e sulle prestazioni del ginocchio. Tuttavia, dal punto di vista della conservazione della cartilagine, 12 settimane sono risultate troppo poche per valutarne i risultati. Per questo motivo, alcuni studi si sono protratti anche per più di 2 anni per la valutazione.

In molti studi, poi, la glucosamina è stata utilizzata in associazione alla condroitina, facendo emergere un effetto sinergico delle due sostanze con effetti significativamente positivi sul dolore.

In sintesi, la glucosamina si rivela una sostanza sicura, con effetti favorevoli per alleviare il dolore articolare, da tenere in considerazione come supplemento per i pazienti con OA. L’obbiettivo è quello di valutare in modo più approfondito la sua attività a lungo termine, in particolare sulla conservazione della cartilagine. Restiamo in attesa di ulteriori aggiornamenti.

Bibliografia
Ogata T, Ideno Y, Akai M, Seichi A, Hagino H, Iwaya T, Doi T, Yamada K, Chen AZ, Li Y, Hayashi K. Effects of glucosamine in patients with osteoarthritis of the knee: a systematic review and meta-analysis. Clin Rheumatol. 2018 Sep;37(9):2479-2487. 

Scopri Glucosamine S LongLife, integratore di glucosamina solfato.