5 Giugno 2015

Efficacia antinfiammatoria di glucosamina e condroitina

In uno studio pubblicato su PLoS One, la combinazione di glucosamina e condroitina ha mostrato la capacità di ridurre l’infiammazione, configurandosi come potenziale agente antinfiammatorio.

Stampa

Glucosamina e condroitina sono sostanze presenti naturalmente nelle cartilagini ossee umane, dove svolgono un ruolo strutturale fondamentale.

Questi composti, da soli o in associazione, hanno mostrato efficacia di vario grado nel trattamento di disturbi osteoarticolari e infiammatori, favorendo la diminuzione del dolore, del gonfiore e della rigidità articolare, migliorando i processi riparativi e la funzionalità a livello muscolo-scheletrico.

In questo nuovo studio i ricercatori hanno osservato che l’assunzione di glucosamina e condroitina ha ridotto i livelli della proteina C reattiva (PCR), un marker importante di infiammazione.

Questi risultati potrebbero essere una spiegazione dell’azione benefica già osservata in passato.A 18 soggetti in sovrappeso sono stati somministrati giornalmente 1500 mg di glucosamina e 1200 mg di condroitina o placebo per 28 giorni.

Nel gruppo che aveva assunto la combinazione dei due composti è stata registrata la riduzione del 23% dei livelli di PCR rispetto il placebo, confermando gli effetti antinfiammatori già sperimentati in precedenti studi.

Gli Autori, visti gli esiti incoraggianti, sottolineano l’importanza di ulteriori ricerche che possano confermare il potenziale antinfiammatorio dei due composti.

Bibliografia
Sandi L. Navarro et al. Randomized Trial of Glucosamine and Chondroitin Supplementation on Inflammation and Oxidative Stress Biomarkers and Plasma Proteomics Profiles in Healthy Humans. PLoS ONE10(2): e0117534, February 26, 2015.

Scopri Glucosamine S LongLife, integratore di glucosamina solfato.