17 Aprile 2019

Vitamina C, diabete mellito e ipertensione

Potente antiossidante richiesto per la formazione e la salute di vasi sanguigni, tendini, legamenti, ossa, denti e gengive, la vitamina C è indispensabile per l’assorbimento del ferro, il sistema immunitario e molto altro ancora.

Stampa

L’acido ascorbico, la forma ridotta della vitamina C, è un componente essenziale della dieta umana. Alti livelli di tale importante nutriente possono proteggere contro il danno ossidativo e limitare gli stati infiammatori.
Diffusamente utilizzata per sostenere la salute del sistema immunitario, la vitamina C è meno conosciuta per il potenziale ruolo benefico nel controllo della glicemia e del diabete di tipo 2.

Tra le più recenti ricerche che riguardano il tema, vogliamo segnalare questo studio randomizzato a disegno incrociato, il cui primo intento era di verificare se la somministrazione di vitamina C potesse migliorare la risposta della glicemia post-prandiale in soggetti con diabete di tipo 2. Un secondo obiettivo era di scoprire un eventuale effetto sulla pressione del sangue.

Per questo studio sono stati reclutati 31 soggetti con diabete di tipo 2 i quali hanno ricevuto 500 mg di vitamina C o un placebo 2 volte al giorno per 4 mesi.
Ai partecipanti è stata monitorata la glicemia per 48 ore, consumando pasti standard prima e dopo la supplementazione.
Tra i controlli effettuati: valori post-prandiali di iAUC, durata giornaliera dello stato di iper e ipoglicemia e concentrazioni post-prandiali di glucosio, emoglobina glicata (HbA1c), insulina, pressione del sangue e stress ossidativo (F2-isoprostani).

Lo studio, condotto da ricercatori australiani e olandesi, sebbene non di grandi dimensioni, ha dato risultati interessanti.
In seguito alla somministrazione di acido ascorbico, sono state osservate significative riduzioni nei valori post-prandiali di glicemia iAUC, nella pressione sistolica e diastolica e negli F2-isoprostani plasmatici liberi, rispetto al placebo, evidenziando un forte effetto antiossidante.

Questa ricerca offre una prova concreta che può giustificare la possibilità di proporre l’acido ascorbico come terapia aggiuntiva per migliorare la glicemia e la pressione sanguigna in soggetti con diabete di tipo 2. 

Bibliografia
Mason SA et al. Ascorbic acid supplementation improves postprandial glycaemic control and blood pressure in individuals with type 2 diabetes: Findings of a randomized cross-over trial. Diabetes Obes Metab. 2019 Mar;21(3):674-682.

Scopri C complex 500 t/r LongLife, integratore di vitamina C con bioflavonoidi da agrumi, a rilascio graduale.