17 Agosto 2018

Bacche di goji per un miglior profilo lipidico

Gli antiossidanti presenti nella frutta destano un grande interesse: sono sicuri e hanno un elevato valore nutrizionale. Tra questi spiccano le bacche di goji che possono aiutare la sindrome metabolica, come emerso qui.

Stampa

Negli anni la ricerca ha approfondito le proprietà antiossidanti di molte tipologie di frutta; in questo recente studio, invece, un’équipe ha esaminato i parametri antropometrici e biochimici di pazienti con sindrome metabolica dopo l’assunzione di bacche di goji, per misurarne gli effetti sull’organismo. 

I partecipanti sono stati suddivisi in due gruppi, seguiti per 45 giorni; a uno di questi è stato chiesto di integrare la dieta consumando 45 g di bacche di goji.
Al termine del periodo di valutazione, i Ricercatori hanno registrato una significativa riduzione delle transaminasi oltre al miglioramento del profilo lipidico, nel gruppo che aveva integrato con le bacche. Inoltre, in comparazione con il gruppo placebo è emersa una significativa riduzione del girovita, oltre all’aumento dei livelli di glutatione e catalasi associati alla riduzione della perossidazione lipidica. 

Gli Autori sottolineano che questi risultati suggeriscono che il goji è un efficace ingrediente da integrare alla dieta per la prevenzione dei disturbi cardiovascolari nei soggetti con sindrome metabolica

Bibliografia
de Souza Zanchet MZ et al. Lycium barbarum Reduces Abdominal Fat and Improves Lipid Profile and Antioxidant Status in Patients with Metabolic Syndrome. Oxid Med Cell Longev.2017 Jun.

 

Scopri Goji LongLife, integratore di Goji titolato al 40% in polisaccaridi.