29 Novembre 2019

Con l’olivo riduci i giorni di malattia

Il periodo che segue un allenamento, in cui l’individuo è più esposto alla malattia, viene definito “finestra aperta”. Negli atleti le vie respiratorie sono le più colpite e uno studio valuta l’olio d’oliva come agente preventivo.

Stampa

Secondo i dati riportati nello studio in questione, gli episodi che colpiscono le vie respiratorie superiori hanno un impatto significativo sull'allenamento e sulle prestazioni, con il 19% e il 31% degli atleti che segnalano una diminuzione o la cessazione completa dell'allenamento, rispettivamente. Gli atleti in età scolastica (16-19 anni), nello specifico, si sono rivelati particolarmente soggetti al rischio di contrarre questo tipo di malattie, motivo per cui sono stati arruolati nello studio in questione.

I ricercatori hanno quindi preso in considerazione l'estratto di foglie di olivo, ricco di oleuropeina e idrossitirosolo. Questi polifenoli presentano una serie di meccanismi che possono ridurre l'incidenza e la durata delle malattie che colpiscono il tratto superiore delle vie respiratorie. L'oleuropeina, in particolare, favorisce la produzione di ossido nitrico nei macrofagi, aumentandone l'attività funzionale; inoltre, ha anche un effetto sull'eziologia delle malattie respiratorie, mostrando una forte attività antimicrobica.

Lo studio ha avuto una durata di due mesi, in cui i partecipanti sono stati assegnati in modo casuale al gruppo di trattamento con un integratore di estratto di foglie di olivo contenente 100 mg di oleuropeina, o con placebo. I partecipanti hanno assunto una compressa al giorno, per due mesi, compilando un questionario due volte a settimana.

Secondo quanto emerso non ci sono state differenze significative nell'incidenza degli episodi di malattie delle prime di respiratorie; tuttavia, c'è stata una significativa riduzione del 28% nei giorni di malattia. La durata media dei giorni di malattia nel gruppo che ha assunto l’integratore di olivo è stata di 9,7 giorni, contro i 12,3 giorni del gruppo di controllo.

Una riduzione del numero di giorni di malattia potrebbe quindi velocizzare il "ritorno al gioco" e potenzialmente migliorare le prestazioni.

Gli studiosi sottolineano l’importanza di introdurre un’istruzione dei giovani delle scuole superiori su un'adeguata assunzione di nutrienti al fine di supportare la funzione immunitaria. Una dieta corretta, combinata ad un’integrazione efficace, potrebbe infatti contribuire a ridurre anche l’incidenza delle malattie respiratorie.

Bibliografia
Somerville V, Moore R, Braakhuis A. The Effect of Olive Leaf Extract on Upper Respiratory Illness in High School Athletes: A Randomised Control Trial. Nutrients. 2019 Feb 9;11(2).

Scopri Olivo Foglia LongLife, titolato al 18% in oleuropeina. È kosher, halal, senza glutine e vegan.