Salute cognitiva

01 Mag

Micronutrienti, utili per il buon sonno

Abbiamo bisogno di dormire, è un bisogno vitale, come bere e mangiare: dormire poco e male influisce negativamente sulla nostra salute. Può esserci una correlazione tra la qualità del sonno e l’apporto di micronutrienti? Uno studio lo spiega.

24 Gen

Depressione e cibo: la ricetta vincente

Qual è il segreto della felicità? In molti non avrebbero dubbi: mangiare! Forse non è così, ma è vero che alcuni alimenti possono apportare concreti benefici negli stati depressivi. Questo è quanto emerso da una ricerca canadese.

15 Nov

Hericium e ritrovi le abilità cognitive

Chiamato anche “criniera di leone”, il fungo Hericium erinaceus è noto nella medicina cinese per la sua azione positiva sul sistema nervoso, con effetti su quella cognitiva: un recente studio scientifico sull’uomo lo conferma.

24 Set

Ritmi circadiani: stile di vita e riposo

Cosa fa parte di uno stile di vita? Troppo facilmente non pensiamo al riposo che, invece, ne è un fattore fondamentale. E che, come emerge in questa review, influenza tutti gli altri aspetti della nostra vita.

09 Ago

Rodiola: addio stress!

Controllare lo stress è possibile e, secondo alcuni scienziati austriaci, a riuscirvi è una pianta che cresce miracolosamente in alcune zone temperate, dove il clima in inverno può arrivare fino a -30°C. Si tratta della rodiola.

03 Lug

Complesso B, omocisteina, salute cerebrale

La qualità della dieta ha effetti diretti sull’organismo, in particolare le vitamine del gruppo B agiscono sull’attività cerebrale, migliorando le funzioni cognitive e riducendo cattivo umore, depressione, ansietà e stress.

03 Giu

Perché la vitamina C aumenta il buonumore?

Avviso a tutti i raffreddati, ossidati e ai fumatori incalliti: la vitamina C aumenta il buonumore. Lo dicono i risultati di uno studio neozelandese che ha correlato lo stato nutrizionale di questo nutriente con l’umore psicologico.

19 Apr

Sorridi e ti sentirai più felice

Tenere il broncio non aiuta certo a recuperare benessere e serenità, mentre l’atto fisico di sorridere può fare sentire più felici, secondo quanto emerso da uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Psychological Bulletin.