Salute cardiovascolare

25 Set

Monitoriamo il coenzima Q10!

Il coenzima Q10 (CoQ10) svolge molte funzioni vitali nel corpo umano e il suo livello endogeno può essere influenzato da varie patologie o dall’uso di farmaci. Lo studio in questione lo dimostra e i dettagli sono interessanti.

19 Giu

Kelp, un’alga bruciagrassi

Non parliamo solo del tanto temuto grasso che si teme per la prova costume, ma del colesterolo, un grasso del sangue che rappresenta un fattore di rischio cardiovascolare. Quali sono le prospettive per la kelp in quest’ambito?

27 Mar

Ipertensione non ti temo col mirtillo nero

Secondo la Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa la pressione alta riguarderebbe in media il 33% degli uomini e il 31% delle donne. Perché non ricercare un efficace aiuto naturale? Uno studio propone il mirtillo nero.

06 Dic

Bardana e sport per un cuore più light

La sedentarietà è una pessima scelta per molti aspetti, non ultima la salute cardiovascolare e la sua prevenzione. L’assunzione di bardana, insieme al movimento, può contribuire a mantenere livelli lipidici ottimali e non solo.

25 Ott

Salute cardiovascolare: cura l’intestino

Un intestino sano può favorire il benessere cardiovascolare? La risposta è affermativa: questa relazione di causa-effetto esiste ed è stata provata da recenti evidenze scientifiche. Scopriamo i dettagli.

03 Set

Inositolo: questione di lipidi

Gli approcci per il controllo dei lipidi nel sangue comprendono modifiche dello stile di vita e terapie farmacologiche. Un intervento emergente è però la supplementazione con inositolo: i risultati ottenuti sono promettenti.

17 Lug

Curcuma e curcuminoidi: cui prodest?

Ecco un’interessante rassegna che ha studiato l’effetto della curcuma e dei curcuminoidi su trigliceridi, colesterolo totale, colesterolo LDL e colesterolo HDL in soggetti con malattie metaboliche. E che ne ha confermato i benefici.

21 Giu

Acido alfa-lipoico e la pressione va giù!

L’ipertensione arteriosa non è da sottovalutare perché apre la porta ad altri gravi disturbi cardiovascolari (angina, infarto miocardico, ictus). La seguente rassegna analizza l’approccio dell’acido lipoico in questa condizione.