Over 50

30 Lug

Mantieni giovane il microcircolo!

Speriamo non solo di vivere a lungo, ma anche più sani! Un articolo concettuale ci spiega che per mantenerci giovani e ritardare l’invecchiamento bisogna garantire un microcircolo in salute e ben funzionante. Scopriamo i dettagli.

26 Giu

Integrazione per occhi sempre giovani

Ecco una interessante rassegna internazionale che ha esplorato i benefici apportati dal consumo di alcuni composti vegetali nelle malattie oftalmiche correlate con l’invecchiamento. I risultati? Vincono carotenoidi e polifenoli.

22 Mag

Una vita lunga e sana? Si può fare

In Occidente il numero degli ultrasessantacinquenni è in costante aumento, come anche quello degli ottantenni. Per questo motivo la cura sanitaria di questi gruppi di popolazione è diventato un argomento di primaria importanza.

15 Apr

BCAA, gli aminoacidi della giovinezza

Conosciuti per il loro effetto plastico e di rinnovamento muscolare, gli aminoacidi a catena ramificata (BCAA) assurgono all’importante ruolo di protettori contro la demenza e il morbo d’Alzheimer. Vediamo lo studio nel dettaglio.

08 Mar

Invecchia bene con il coenzima Q10

Gli anni passano e si vuole correre ai ripari per mantenere benessere e salute. Secondo un gruppo di studiosi spagnoli, la supplementazione di coenzima Q10 potrebbe alleviare e/o rallentare i processi legati al declino fisiologico.

03 Dic

Cellule sane e longeve con il resveratrolo

Ormai è risaputo: lo stress ossidativo e altri processi infiammatori sono considerati tra le maggiori cause di invecchiamento cerebrale e delle malattie ad esso associate.

02 Nov

Tutto muscoli e niente cervello? Non è così

Per invecchiare bene è fondamentale preservare l’attività cerebrale ponendo particolare attenzione allo stato nutrizionale e all’attività fisica. Fin qui nulla di nuovo, ma è proprio vero il detto “tutto muscoli e niente cervello”?

01 Ott

PEA, un alleato contro il dolore cronico

Si stima che in Italia più di 20 milioni di persone soffrano per dolori fisici, coinvolgendo circa il 60% degli ultrasessantacinquenni. La Palmitoiletanolamide (PEA) si è rivelata un utile rimedio per il miglioramento delle condizioni dolorose.