12 Ottobre 2018

Un motivo in più per scegliere bio

Uno studio statunitense condotto su oltre 116mila donne suggerisce che gli inquinanti atmosferici hanno un influsso decisivo sul rischio di sviluppare diabete di tipo 2.

Stampa

La prolungata esposizione a inquinanti organici persistenti (POPsPersistent Organic Pollutants) sembra aumentare il rischio di sviluppare diabete di tipo 2.
Che cosa sono gli inquinanti organici persistenti? Sono sostanze tossiche tra le più pericolose, perché si accumulano nel tessuto adiposo umano, persistono nell’ambiente e, essendo volatili, si diffondono con facilità anche nei luoghi dove non sono stati utilizzati.

Ad oltre 116mila donne 25-42enni, che hanno partecipato al Nurses’ Health Study II, sono stati prelevati campioni di sangue per analizzare la presenza di sostanze tossiche. Età, storia di allattamento, precedenti cambiamenti nel peso e BMI (Body Mass Index) al momento del prelievo di sangue sono stati elementi predittori significativi delle concentrazioni plasmatiche di POP.

Dopo undici anni, confrontando le concentrazioni ematiche di pesticidi organoclorurati e di inquinanti organici persistenti è stato evidenziato un aumento del rischio di sviluppare diabete di tipo 2 nelle donne con i livelli più alti di tali sostanze.
Questa associazione è stata riscontrata più pronunciata tra le partecipanti che avevano mantenuto un peso più stabile.

I risultati di queste ricerche sottolineano l’importanza di fare attenzione ai vari fattori dello stile di vita, in particolare all’esposizione a sostanze tossiche.

 

Bibliografia
Zong G, Valvi D, Coull B, Göen T, Hu FB, Nielsen F, Grandjean P, Sun Q. Persistent organic pollutants and risk of type 2 diabetes: A prospective investigation among middle-aged women in Nurses' Health Study II. Environment International. Vol 144, May 2018.

 

Scopri Clorella Bio LongLife, integratore di clorella biologica, titolato al 50% in proteine.