12 Dicembre 2018

Nutri il tuo sistema immunitario

Secondo i dati messi a disposizione dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS), quest’anno il picco dell’influenza arriverà proprio tra Natale e l’Epifania. I risultati di una recente review italiana illustrano come prevenirla.

Stampa

Sembra ovvio dirlo, ma non è così facile ricordarselo: il primo modo per attenuare la gravità dei sintomi influenzali è mantenere in salute le nostre difese immunitarie. Una recente review internazionale firmata da un’équipe italiana ha preso in rassegna le evidenze emerse da oltre 80 studi per dettagliare quali siano i nutrienti vincenti per prevenire i raffreddori e le influenze: vitamina C, vitamina D, zinco ed echinacea.

Quanto alla vitamina C, dal documento emerge che l’assunzione di 1-2 g al giorno di acido ascorbico ha contribuito a ridurre la durata e la gravità del raffreddore (nei bambini di oltre il 14% e negli adulti dell’8). Un’ulteriore annotazione suggerisce l’integrazione di vitamina C a chi pratica attività fisica intensa: lo stress fisico, infatti, ne consuma grandi quantità.
Vagliando gli studi clinici che hanno somministrato zinco, 30 mg al giorno contribuiscono a diminuire la durata del raffreddore di circa il 33%; per l’efficacia mostrata, ne viene suggerita l’assunzione nelle prime 24 dall’inizio dei sintomi influenzali.
L’assunzione di vitamina D, invece, si è rivelata in grado di svolgere un’azione protettiva generale: infatti la sua presenza nell’organismo può rinforzare alcuni meccanismi che stanno alla base del corretto funzionamento delle nostre risposte immunitarie. Nel dettaglio, l’integrazione di vitamina D, tra i 400 u.i e i 2000 u.i al giorno, è stata molto efficace per la prevenzione delle infezioni respiratorie.
L’echinacea, somministrata in 2.4 g al giorno per 4 mesi, ha apportato importanti benefici nella prevenzione e nella cura del raffreddore. 

In conclusione, vitamina C, zinco, vitamina D ed echinacea svolgono un ruolo fondamentale per ognuno dei poli immunoreattivi per quanto riguarda la prevenzione o la cura del raffreddore.
Gli Autori sperano attraverso questa review di incoraggiare i pazienti a provarne il potenziale protettivo contro il raffreddore, mentre auspicano che la comunità scientifica contribuisca a fornire ulteriori evidenze sull’argomento.

 

Bibliografia
Rondanelli M et al. Self-Care for Common Colds: The Pivotal Role of Vitamin D, Vitamin C, Zinc, and Echinacea in Three Main Immune Interactive Clusters (Physical Barriers, Innate and Adaptive Immunity) Involved during an Episode of Common Colds-Practical Advice on Dosages and on the Time to Take These Nutrients/Botanicals in order to Prevent or Treat Common Colds. Evid Based Complement Alternat Med. 2018 Apr 29;2018:5813095.

Scopri Nutrimmune LongLife, integratore di 21 fattori con echinacea, vitamine A, C, E, zinco, selenio, coenzima Q10, NAC, L-glutatione, acido folico ed estratti vegetali.