12 Settembre 2014

Melatonina e acidità di stomaco

La melatonina si configura come un nuovo trattamento efficace e sicuro per il controllo della sintomatologia di alcuni disturbi funzionali gastrointestinali.

Stampa

Questi i risultati di un recente studio statunitense che ha voluto valutare l’efficacia e la sicurezza della somministrazione di melatonina in pazienti con acidità funzionale.A 60 soggetti, divisi in 3 gruppi, sono stati somministrati per 3 mesi prima di colazione 20 mg di omeprazolo (farmaco per le patologie gastriche) associando all’ora di coricarsi: 6 mg di melatonina, 25 mg nortriptilina (antidolorifico) o un placebo.

All’inizio e al termine dello studio è stato redatto il questionario GERD-HRQOL, test che valuta il miglioramento della qualità della vita nei pazienti con disturbi gastrici.

I risultati hanno dimostrato che l’assunzione di melatonina aveva migliorato il punteggio del test GERD-HRQOL rispetto a quello dei soggetti che avevano assunto nortriptilina o il placebo, suggerendone un utilizzo sicuro ed efficace.

L’alterazione dei ritmi circadiani può causare disturbi gastrointestinali (colon irritabile, reflusso gastroesofageo (GERD), ulcera peptica) e questo può spiegare l’utilità dell’assunzione di melatonina, integratore di elezione per il ripristino dell’orologio biologico interno.

La melatonina è un ormone antiossidante diffusamente utilizzata contro i disturbi del sonno e la sindrome da jet lag.

Mostra anche effetti interessanti sulla risposta immunitaria e protettivi a livello neuronale.

Bibliografia
Patrick P. Basu, Hemanth Hempole, Nitya Krishnaswamy, Niraj J. Shah, Mark M. Aloysius. The effect of melatonin in functional heartburn: A randomized, placebo-controlled clinical trial. Open Journal of Gastroenterology, 2014, 4, 56-61.